Categorie: ComunicatiPublished On: 13 Febbraio 20210 Commenti4.4 min read
SHARE

Ieri su un quotidiano è stato pubblicato un articolo sulla ferrovia Civitavecchia-Capranica-Orte che afferma alcune cose non condivisibili ed è poco documentato. Sulla tratta in questione da anni porto avanti un’azione per il suo recupero per il trasporto merci da e per Civitavecchia, oltre che per lo sfruttamento a fini turistici, come accade per decine di altre tratte che in Italia sono sfuggite all’abbandono e hanno contribuito alle economie locali. Dispiace il tono canzonatorio per un territorio che merita rispetto e per l’obiettivo di levare i camion dalla strada per far viaggiare le merci su rotaia, magari trainate da motrici ad idrogeno, in quell’ottica di sviluppo sostenibile che dovrebbe caratterizzare le prossime azioni di governo. Invito il giornalista ad informarsi, a vedere i paesaggi attraversati ora da una linea armata invasa dai rovi, le stazioni da recuperare e dire che no, non ne vale la pena.

Leave A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.