Il Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare ha dato parere negativo nella valutazione del progetto della quarta pista per l’Aeroporto Leonardo Da Vinci, mettendo la parola fine ad una questione aperta da anni e sulla quale sono intervenuto spesso, affianco ai comitati e ai cittadini, portando le loro istanze ai tavoli con MIT e ENAC. I tecnici del ministero hanno scritto che la quarta pista non rispetta l’ambiente limitrofo, che è costituito da una riserva naturale importantissima per la biodiversità e dal già fragile litorale romano.

Queste tesi sono alla base dell’ODG da me proposto e approvato un anno fa, così come la presa d’atto che l’aeroporto debba intraprendere un percorso di sviluppo delle sue infrastrutture, ma solo all’interno dell’attuale sedime aeroportuale che permette la realizzazione, in sicurezza, della pista oggetto della VIA bocciata dal ministero.

Avevo proposto all’assessore Alessandri l’apertura di un tavolo interistituzionale per elaborare soluzioni sostenibili per il futuro aeroportuale del #Lazio, un dialogo che dopo questa notizia si fa ancora più necessario.