Nelle ultime settimane si è parlato spesso dei fumi delle navi ormeggiate nel porto di Civitavecchia, un problema che da anni affligge la nostra città. Ieri la Giunta della Regione Lazio ha adottato il Piano di Risanamento dell’Aria, un intervento normativo atteso da anni da tutto il comprensorio di Civitavecchia e richiesto a gran voce da associazioni e comitati, in cui finalmente è inserito un articolo volto a mitigare le emissioni relative alle attività portuali, sulla base della delibera approvata dal Comune di Civitavecchia quando era guidato dal M5S.

L’inserimento di tali misure nell’aggiornamento rappresenta un primo passo, ma sarà necessario pretendere interventi più incisivi e tempestivi nella discussione del piano in Consiglio Regionale. In questi anni ho sempre affermato la necessità dell’inserimento nel piano regionale di misure per ridurre emissioni delle navi in porto, indicandole come uno strumento per poter finalmente intervenire incisivamente contro l’inquinamento atmosferico e sono quindi soddisfatto che si sia aperta una prospettiva per continuare a lavorare per Civitavecchia e tutto il territorio.