Doveva essere online entro il 2015. Lo scorso marzo la Regione ne aveva dato per imminente la pubblicazione.

La Giunta Zingaretti chiarisca il clamoroso ritardo nella pubblicazione del Registro Tumori, come previsto dalla nostra legge approvata nella scorsa legislatura, e che viene giustamente reclamato da territori come il Comune di Civitavecchia che vivono tutti i giorni sulla propria pelle le conseguenze e i disagi delle emergenze ambientali vicino alle proprie case ma lontane dagli occhi, e a quanto pare anche dall’agenda di priorità, delle istituzioni regionali.

Il Registro Tumori, istituito grazie ad una legge del M5S, doveva essere pubblicato online entro il 31 dicembre 2015 ma ad oggi ancora non se ne vede traccia. Eppure lo scorso marzo il Dep, il Dipartimento epidemiologico della Regione, rispondendo ad Antonio Cozzolino, Sindaco di Civitavecchia, ne aveva dato per imminente la pubblicazione. Ma ad oggi nulla è cambiato e il grido di dolore di enti e comunità locali è rimasto. La Regione dia al più presto una risposta sull’iter di applicazione in base a quanto dichiarato dai suoi stessi uffici competenti nei mesi scorsi.